Psicologia del lavoro

 

La psicologia del lavoro, o psicologia delle organizzazioni, è lo studio dei comportamenti delle persone nel contesto lavorativo e nello svolgimento della loro attività professionale in rapporto alle relazioni interpersonali, ai compiti da svolgere, alle regole e al funzionamento dell’organizzazione.

In altre parole, la psicologia delle organizzazioni ricava i modelli e le teorie della psicologia e li applica all’ambiente di lavoro, cercando di:

  1. favorire sia il massimo benessere per le persone che lavorano, sia il massimo vantaggio per l’organizzazione per cui lavorano;
  2. migliorare le condizioni psicologiche, la motivazione e i rapporti con gli interlocutori di ruolo, con l’azienda e con l’ambiente di lavoro in genere.

La psicologia delle organizzazioni, quindi, utilizza molti degli aspetti propri della psicologia generale nell’ambito organizzativo-gestionale. I campi d’applicazione della psicologia delle organizzazioni sono soprattutto: la gestione del personale, la leadership, la selezione, la valutazione, la formazione professionale, la comunicazione e i rapporti, le dinamiche di gruppo, la motivazione al lavoro, il sistema premi-punizioni, lo sviluppo della carriera.

Grazie alla collaborazione con esperti nell’ambito della formazione, della sicurezza del lavoro ecc., presso il Cupsi è possibile chiedere una consulenza in merito a vari aspetti dell’organizzazione lavorativa, alla formazione e a vari aspetti problematici dell’azienda, del lavoro e del lavoratore.

Richiedi ora un appuntamento

3 + 2 =